Benvenuto, Ospite Ricerca | Topic attivi | Log In | Registrati

4 {0} Pagine: 123>»
Diario di costruzione di Stupazzini Opzioni
Stupazzini
#1 Inviato : martedì 29 settembre 2015 10:33:00

Rank: Utente Avanzato

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 71
Points: 225
Ringrazio l'amico Admin per il chiarimento fatto sull'apertura del mio diario.
Non avendo molta confidenza con il PC spero di non fare "danni".

Il seguente stato di avanzamento dei lavori è costituito da:
- Rivestimento dello scafo con il primo fasciame (esecuzione parziale)
Trattandosi di una descrizione lunga del tipo di lavoro eseguito ho suddiviso
la descrizione in due invii di cui la seconda parte la trasmetterò domani.
L'esecuzione del primo fasciame l'ho realizzata utilizzando listelli di tiglio
2x5 mm di un metro di lunghezza e con il metodo a listelli interi e riempimenti
con listelli sagomati a triangolo.
Prima di iniziare la posa dei listelli mi sono accertato che lo sperone di prua
si inserisse con precisione nei fori rettangolari previsti sulla chiglia fino
a farlo aderire completamente e perfettamente ad esso senza esercitare eccessiva
pressione.Questo lavoro ha richiesto un certo impegno in quanto i pezzi forniti
dalla DeA non consentivano inizialmente un perfetto accoppiamento.
Descrivo di seguito le operazioni eseguite in sequenza per il montaggio tipico di
un corso con listello intero:
- Ho tagliato da un listello da 1 metro di lunghezza in tiglio 5x2 mm un pezzo
corrispondente alla lunghezza di un corso maggiorato di 4-5 cm.
- Ho smussato per l'intera lunghezza del listello lo spigolo interno destinato
al contatto sullo scafo con il listello adiacente in modo da aumentare la
superfice di contatto e quindi migliorare l'efficacia della colla,inoltre

in questo modo si riducono sensibilmente gli spazi fra un listello e l'altro
in quanto posti tutti su una sezione traversale dello scafo più o meno curva.

- Ho immerso l'estremità del listello destinato alla zona di prua in una bottiglia
piena di acqua molto calda (50-60 gradi) per una lunghezza di circa 20 cm e l'ho
lasciato immerso per circa 15 minuti.
- Ho estratto il listello dall'acqua e l'ho posizionato sullo scafo fissandolo con
dei chiodini parzialmente piantati a partire dall'ordinata 6 fino a poppa.
All'estremità di prua invece il listello l'ho fissato allo scafo con un morsetto
metallico con punta a torciglione (vedere le foto di dettaglio del morsetto in
allegato).
- Ho bagnato con un pennellino la restante parte del listello fino a poppa con
acqua molto calda in modo da farne assorbire al listello la maggiore quantità
possibile.
- Ho quindi asciugato l'intero listello con un fon fino alla completa essiccazione
(10-15 minuti).
- Ho allentato i chiodini ed il morsetto speciale a prua ed ho smontato il listello
che è risultato perfettamente piegato in adiacenza allo scafo sull'intera
lunghezza (vedere foto in allegato del listello dopo piegatura).
- Ho applicato la colla vinilica a presa rapida sui riempimenti a prua,sulle
ordinate e sul listello sul lato in adiacenza con il listello già istallato.
- Ho riposizionato il listello nella stessa posizione stabilita in precedenza
utilizzando come riferimento i fori dei chiodini sulle ordinate ed ho rimosso
con molta cura con una spugnetta inumidita con acqua calda le eccedenze di colla
che debordavano dal listello.
Nella fase di incollatura tra una ordinata e l'altra ho applicato dei normali
morsettini o in qualche caso del nastro adesivo per mantenere in perfetta
adiacenza il listello con quello precedentemente istallato sia sul piano
longitudinale che in quello trasversale dello scafo.
- A colla asciutta ho tolto i chiodini ed il morsetto speciale ed ho tagliato a
misura il listello a prua verificando,con l'inserimento dello sperone, l'esattezza
del taglio e a poppa con il taglio a filo della chiglia.
Con queste ultime operazioni ho completato il montaggio di un tipico listello
intero su tutta la lunghezza dello scafo.

Domani trasmetterò la seconda parte di descrizione dell'avanzamento dei miei lavori corredata da una serie di foto.
Un cordiale saluto a tutti gli amici del Forum da

Stupazzini

File allegato(i):
P1020742.JPG (3.835kb) scaricato 141 volta(e).
Stupazzini ha allegato le seguenti immagini:
P1020812.JPG
P1020815.JPG
P1020818.JPG
P1020807.JPG
P1020780.JPG
P1020766.JPG
P1020767.JPG
P1020789.JPG
P1020778.JPG
Stupazzini
#2 Inviato : mercoledì 30 settembre 2015 10:14:46

Rank: Utente Avanzato

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 71
Points: 225
Completamento della descrizione dello stato di avanzameto dei miei lavori trasmesso
ieri:
- Impermeabilizzazione interna dei listelli del fasciame.
Dopo avere montato un gruppo di 4-5 listelli ho provveduto,dopo avere calzato
un guanto in lattice,a spalmare con le dita l'interno dei listelli con colla
vinilica a presa rapida in modo da garantire una perfetta impermeabilizzazione
di tutto il fasciame.Per gli ultimi listelli istallati non potendo agire con le
mani ho provveduto in fase di incollaggio del listello a cospargere l'intera
superfice interna con un pennellino.
- Levigatura della superfice esterna del primo fasciame.
A listelli istallati della prima fase, ho provveduto a levigare accuratamente
con carta abrasiva grana 120 tutta la superfice esterna del primo fasciame
utilizzando inizialmente il levigatore Mouse della Black&Decker per le parti
centrali dello scafo e la levigatrice oscillante OZI/E della Proxxon per le zone
di poppa e di prua.
In particolare a poppa ho levigato l'estremità della chiglia fino ad uno spessore
(provvisorio) di 6 mm in quanto la soluzione proposta dalla DeA non è di mio
gradimento sia sul piano estetico che quello esecutivo. Quando avrò a disposizione
il dritto di poppa porterò lo spessore a 5 mm in moda da facilitare anche il
montaggio degli agugliotti del timone. In conclusione vorrei realizzare una
estremità di poppa simile a quelle che ho realizzato sulla USS Constitution e
sul Soleil Royal.
- Successivamente ho levigato manualmente tutte le superfici con carta abrasiva
grana 320. Quando avrò completato l'intero fasciame dello scafo provvederò a
dare una ulteriore levigatura con carta abrasiva grana 500.
Quantificando con numeri il lavoro eseguito nella prima fase parziale del primo
fasciame è risultato:
- Corsi istallati con unico listello : 48
- Corsi istallati con due listelli : 14
- Corsi istallati con tre listelli : 6
- Triangoli di riempimento eseguiti : 46
- Tempo complessivo impiegato : 102 ore
Rispetto alla soluzione prevista dai fascicoli DeA per la posa dei listelli del primo fasciame ho eliminato già in questa prima fase oltre 100 giunzioni conferendo
all'insieme del fasciame e dello scafo una maggiore robustezza e rigidità complessiva.
La fase di completamento la realizzerò con corsi a listello unico tenendo conto
della assoluta linearità dello scafo ancora da rivestire nella parte superiore.
In allegato trasmetto alcune foto a saldo del lavoro eseguito.
Un saluto a tutti gli amici del Forum da

Stupazzini



File allegato(i):
P1020741.JPG (3.878kb) scaricato 153 volta(e).
Stupazzini ha allegato le seguenti immagini:
P1020768.JPG
P1020796.JPG
P1020771.JPG
P1020782.JPG
P1020773.JPG
P1020741.JPG
ciuchino
#3 Inviato : mercoledì 30 settembre 2015 11:29:24

Rank: Pro


Gruppi: Registered

Iscritto: 13/03/2015
Messaggi: 121
Points: 366
Locazione: Lugano
Bravo Stupazzini, hai fatto un ottimo lavoro e hai anche preso confidenza con questo nuovo ambiente.

Recriminare non ci farà crescere; spero che gli altri amici del vecchio forum seguano il tuo esempio.

Alla prossima,
ciuchino
Stupazzini
#4 Inviato : martedì 13 ottobre 2015 16:59:54

Rank: Utente Avanzato

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 71
Points: 225
Ringrazio l'amico ciuchino per la visita fatta al mio diario e mi ha fatto piacere
constatare che abbia aperto il suo diario su questo forum.
Personalmente sono ottimista e penso che quando DeA avrà trasferito i vecchi diari in questo nuovo forum,come anticipatoci recentemente da Admin,ci sarà un significativo "risveglio" nella partecipazione attiva dei vecchi e nuovi modellisti.
Spero inoltre che a fine anno DeA proponga un vascello nuovo e non riciclato come
ha fatto negli ultimi due anni.

Oggi presento un nuovo stato di avanzamento dei miei lavori costituito da:
- Gruppo di poppa
- Rinforzi longitudinali a livello della seconda batteria
- Completamento del primo fasciame
Descrivo sommariamente il lavoro eseguito:
- gruppo di poppa
Ho eseguito il montaggio come da istruzioni DeA.
- rinforzi longitudinali a livello della seconda batteria
Come ho fatto in precedenza con la prima batteria ho aggiunto al rinforzo
longitudinale un listello 5x3 mm su tutta la lunghezza ed ho dato una mano di
vernice nera ai listelli sul lato verso l'esterno dello scafo. In questo modo
ho garantito la copertura per l'effetto "ombra" di tutti i sabordi.
Ho inoltre aggiunto come in precedenza una serie di rinforzi a livello dei
giunti dei singoli elementi.
- completamento del primo fasciame
Con lo stesso metodo descritto nel precedente post ho completato il montaggio
del primo fasciame ( levigatura ed impermeabilizzazione inclusa ).
Ho inoltre portato a 5 mm lo spessore della parte terminale della poppa come
anticipato nel mio precedente post.
In allegato trasmetto alcune foto del lavoro eseguito.
Un cordiale saluto a tutti gli amici del forum da

Stupazzini


Stupazzini ha allegato le seguenti immagini:
P1020827.JPG
P1020828.JPG
P1020836.JPG
P1020835.JPG
P1020837.JPG
P1020849.JPG
Stupazzini
#5 Inviato : venerdì 23 ottobre 2015 17:53:37

Rank: Utente Avanzato

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 71
Points: 225
Oggi presento un nuovo stato di avanzamento dei miei lavori costituito da:
- Tracciatura dei sabordi sullo scafo
- Eliminazione delle interferenze fra le sartie complete di bigotte,corridori e
landre ed i sabordi con relative canne dei cannoni.
Premetto che purtroppo anche in questo progetto della "Sovrana" così come per il
progetto del Soleil Royal si presenta il problema di notevoli interferenze fra le sartie complete di accessori ed i sabordi con relative canne dei cannoni.
Ho proceduto pertanto a studiare una soluzione che mi ha consentito di eliminare il
problema in alcuni casi totalmente (sartie degli alberi di trinchetto e di mezzana) ed in modo soddisfacente per le sartie dell'albero di maestra.
Descrivo di seguito il procedimento seguito:
- Tracciatura dei sabordi sullo scafo
Inizialmente ho tracciato a matita su una fiancata dello scafo tutti i sabordi
come previsti dalle istruzioni dei fascicoli DeA.
- Eliminazione delle interferenze sartie/sabordi
Per prima cosa ho istallato tre spezzoni provvisori di alberi (trinchetto,
maestra e mezzana) nella loro sede naturale prevista sui ponti sino ad ora
istallati.
Ho stabilito di utilizzare 8 sartie per l'albero di trinchetto,10 sartie per
l'albero di maestra e 6 sartie per l'albero di mezzana come d'altronde è previsto
anche sul Soleil Royal(stesso numero di vele della "Sovrana" e sul USS
Constitution che di vele ne ha più del doppio.
Utilizzando i dati fornitimi gentilmente dall'amico Roccowilli relativamente alla
posizione delle coffe sui tre alberi ho legato le sartie immediatamente sopra
ad esse.
Ho quindi preparato tre parasartie provvisorie utilizzando un listello di legno
20x2 mm.
A questo punto ho iniziato a studiare per ciascun albero la posizione più idonea
dei sabordi spostandomi verso destra o verso sinistra di alcuni millimetri fino
ad ottenere l'eliminazione delle succitate interferenze.
Il distanziamento e posizionamento verticale dei sabordi l'ho lasciato invariato
rispetto al progetto della DeA.
A lavoro ultimato ho riportato sull'altra fiancata dello scafo il nuovo
posizionamento di tutti i sabordi così come appaiono sulle foto in allegato.
I posizionamenti dei parasartie provvisori e le relative forature per il
fissaggio delle sartie/bigotte/corridori/landre saranno da me utilizzati come
dime per la realizzazione definitiva delle stesse.
La spiegazione della simulazione eseguita (alberi/sartie/sabordi)sembrerà un po'
complessa ma in realtà guardando le foto in allegato ci si può rendere conto che
il tutto risulta essere molto comprensibile anche senza l'aiuto della suddetta
descrizione.
Un cordiale saluto a tutti gli amici del forum da

Stupazzini








Stupazzini ha allegato le seguenti immagini:
P1020855.JPG
P1020856.JPG
P1020853.JPG
P1020865.JPG
P1020859.JPG
P1020860.JPG
P1020861.JPG
roccowilli
#6 Inviato : mercoledì 28 ottobre 2015 12:07:39

Rank: Beginner Level 1


Gruppi: Registered

Iscritto: 29/09/2015
Messaggi: 6
Points: 18
Locazione: italia
Ciao Marcello.

Ho letto tutti i tuoi avanzamenti che come tuo solito scrivi e spieghi molto dettagliatamente, facendo tesoro di quanto hanno fatto gli altri, migliorando sensibilmente con le tue capacità i vari passaggi e fasi di costruzione. Ancora non ho dimestichezza per come dovrebbe funzionare il forum e se ho letto bene tutti i nostri lavori saranno presto visibili. Mi auguro pure che il forum ritorni ha pieno regime e con molta partecipazione come era qualche annetto fa.

Un affettuoso saluto e buona continuazione.

roccowilli.
Stupazzini
#7 Inviato : lunedì 2 novembre 2015 20:04:54

Rank: Utente Avanzato

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 71
Points: 225
Ringrazio l'amico Roccowilli per la gradita visita fatta al mio diario.
Relativamente alla mia "Sovrana" posso anticipare che sarà molto diversa
nell'aspetto cromatico perché avrà molte parti con legno a vista fermo restando
che le decorazioni saranno quelle previste dal progetto DeA su fondo nero che
è la caratteristica cromatica principale di questo vascello.
Oggi presento un nuovo stato di avanzamento costituito da:
- Rifilatura dei bordi superiori delle fiancate dello scafo
- Apertura e calibratura di tutti i sabordi e porte
- Verifica eliminazione interferenze delle sartie/bigotte/corridori dell'albero
di trinchetto con i sabordi
. Rifilatura dei bordi superiori delle fiancate dello scafo
Ho provveduto alla rifilatura delle fiancate tracciate a matita nel precedente
stato di avanzamento utili utilizzando in prima fase un cutter,successivamente
una limetta piana ed in infine ho rifinito i bordi con un lisciatoio corredato
da carta abrasiva grana 320.
. Apertura di tutti i sabordi e le due porte
L'apertura dei sabordi tracciati a matita nel precedente stato di avanzamento
l'ho eseguita secondo la seguente sequenza operativa:
- Ho inciso inizialmente un quadrato di circa 9 mm di lato con il Micro-cutter
MIC della Proxxon per una profondità di circa 1,5 mm su tutti i sabordi.
- Con un cutter ho tolto i quadratini incisi in precedenza ed ho rifilato i bordi
dei sabordi fono a circa 1 mm dal segno della tracciatura fatta a matita.
- Ho proseguito con una limetta piana di larghezza 10 mm a rifilare i bordi
fino a circa 0,2 mm dal segno della tracciatura.
- A questo punto,utilizzando un listello di legno 15x15 mm con la levigatrice
l'ho dimensionato a 13x12 mm ad uso "calibro tampone passa non passa" in modo
da realizzare e verificare che tutti i sabordi risultino identici.
- Ho completato l'apertura dei sabordi utilizzando dei lisciatoi muniti di carta
abrasiva grana 240 verificando costantemente la dimensione dei sabordi con il
calibro tampone costruito in precedenza fino al passaggio dello stesso con
una leggera pressione all'interno dello stesso.
- Infine ho tolto tutti i residui di polvere e trucioli dall'interno dei sabordi
con un aspirapolvere ed una pistola per compressore ad aria compressa.
Complessivamente ho impiegato 28 ore di lavoro per completare l'apertura di tutti
i sabordi e le due porte.
. Verifica eliminazione dell'interferenza delle sartie/bigotte/corridori
dell'albero di trinchetto con i sabordi.
Al fine di verificare concretamente con un esempio pratico la validità della
azione intrapresa in precedenza ed anche per curiosità ho costruito velocemente
un set di sartie/bigotte/corridori per l'albero di trinchetto e l'ho posizionato
sullo scafo.Il risultato ottenuto mi è semmbrato molto soddisfacente (vedere
foto in allegato)

A questo punto lo scafo del mio vascello è pronto per ricevere il secondo fasciame che sarà in legno a vista così concepito:
- Opera viva (parte immersa) - Listelli di sapelli 5x0,5 mm
- Opera morta (parte emersa) - Listelli di tanganica 5x0,5 mm
- Due incintoni paralleli in mogano 4x2 mm distanziati 10 mm divideranno l'opera
viva dall'opera morta. Tutti i sabordi saranno bordati con listelli in mogano
3x1 mm.
In allegato trasmetto alcune foto del lavoro eseguito.

Oggi chiudo provvisoriamente il mio cantiere della "Sovrana per circa 30-40 giorni
e riapro il cantiere del A.Vespucci che avevo chiuso nel mese di Giugno.
Alla riapertura del cantiere della "Sovrana" posterò alcune foto del mio
A.Vespucci.
Un cordiale saluto a tutti gli amici del forum da

Stupazzini

P.S.
Come risulta dalle foto in allegato l'aggiunta di un listello 5x3 mm ai rinforzi longitudinali del primo e secondo ponte di batteria che ho volutamente aggiunto
ha consentito di coprire completamente le "luci" dei sabordi ottenendo così un
ottimo effetto ombra.




Stupazzini ha allegato le seguenti immagini:
P1020883.JPG
P1020875.JPG
P1020878.JPG
P1020882.JPG
P1020880.JPG
P1020886.JPG
Pennabinca
#8 Inviato : martedì 3 novembre 2015 16:53:43

Rank: Nuovo Iscritto


Gruppi: Registered

Iscritto: 29/09/2015
Messaggi: 1
Points: 3
Locazione: Italia
Ciao carissimo Stupazzini, buona serata e ben trovato. E' sempre un piacere visionare i tuoi lavori, con questo scafo ti sei superato, è perfetto, complimenti carissimo, avanti così, verrò ogni tanto a farti visita, ciao e buon lavoro.

Roberto.
PENNABIANCA.
Stupazzini
#9 Inviato : sabato 12 dicembre 2015 15:40:03

Rank: Utente Avanzato

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 71
Points: 225
Ringrazio l'amico Roberto(Pennabianca)per la gradita visita fatta al mio diario
e per l'apprezzamento fatto al mio lavoro.
Nel periodo intercorso fra l'ultimo mio post(2 novembre)ed oggi ho eseguito una
gran mole di lavoro.
Oggi presento alcune foto della A.Vespucci che sto eseguendo in contemporanea con
la "Sovrana". Attualmente ho completato il fascicolo 71/140.
Nei prossimi giorni presenterò due nuovi stati di avanzamento della "Sovrana" prima
di prendermi 2-3 settimane di "ferie" per le prossime festività.
Un cordiale saluto a tutti gli amici del Forum da

Stupazzini
Stupazzini ha allegato le seguenti immagini:
P1020890.JPG
P1020892.JPG
P1020894.JPG
P1020896.JPG
P1020907.JPG
P1020904.JPG
Stupazzini
#10 Inviato : giovedì 17 dicembre 2015 13:04:51

Rank: Utente Avanzato

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 71
Points: 225
Oggi presento un nuovo stato di avanzamento della Sovrana costituito da:
- Montaggio ponti di poppa
- Montaggio specchio di poppa

.Ponti di poppa
Ho montato i ponti 42a,58,59,60 come da istruzioni DeA ma ho aggiunto un listello
di legno da 4x4 mm ad ogni ponte al fine di rinforzare il fissaggio alla parete
posteriore e garantire inoltre una corretta inclinazione degli stessi con le
balconate laterali(montate provvisoriamente in bianco per verifica).
Ho inoltre incollato sull'esterno dei ponti un listello di legno 5x2 mm
opportunamente sagomato secondo la curvatura esistente su ogni ponte al fine di
raddoppiare la superfice di contatto fra i ponti e lo specchio di poppa.
Dopo avere incollato i quattro ponti ho utilizzato un lisciatoio autocostruito
e rivestito di carta abrasiva grana 180 per creare un perfetto allineamento
verticale passandolo ripetutamente sull'esterno dei quattro
ponti e garantendo in questo modo una perfetta aderenza allo specchio di poppa.
Per completare il montaggio ho dato una mano di colla vinilica su tutte le
superfici al fine di garantire anche per questi elementi una buona
impermeabilizzazione.
.Specchio di poppa
Prima di effettuare il montaggio dello specchio di poppa ho provveduto a curvarlo
nella parte inferiore in accordo alle curvature dei ponti ai quali deve essere
fissato.
Per fare ciò ho immerso inizialmente la parte inferiore dello specchio di poppa
in acqua molto calda (70 gradi circa) per un'ora.
Ho successivamente appoggiato lo specchio di poppa fra due listelli di spessore
3,5mm posizionati sull'esterno ed ho appoggiato al centro un cubo di ferro per
conferire al pezzo la giusta curvatura (vedere foto in allegato).
Ho mantenuto il peso in posizione sino alla completa essiccazione (24 ore).
Ho quindi provveduto all'incollaggio dello specchio di poppa sui ponti come da
istruzioni DeA ed ho dato contestualmente una mano di colla vinilica alla
superfice interna per la solita impermeabilizzazione.

La prossima settimana presenterò l'ultimo stato di avanzamento di questo anno
relativo alla posa completa del secondo fasciame.
Un cordiale saluto a tutti gli amici del Forum da

Stupazzini


Stupazzini ha allegato le seguenti immagini:
P1020916.JPG
P1020917.JPG
P1020918.JPG
P1020910.JPG
P1020911.JPG
P1020929.JPG
Stupazzini
#11 Inviato : lunedì 21 dicembre 2015 15:15:50

Rank: Utente Avanzato

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 71
Points: 225
Oggi presento l'ultimo stato di avanzamento dei miei lavori di quest'anno ed è
relativo al secondo fasciame dell'intero scafo.
Ho previsto l'intero secondo fasciame con legno a vista ed è costituito da listelli
di sapelli 5x0,5 mm di fornitura DeA relativamente all'opera viva e da listelli di
tanganica 5x0,5 mm che ho acquistato in un negozio di modellismo.
La posa del secondo fasciame l'ho eseguita sostanzialmente con i criteri e modalità
del primo fasciame ma con le seguenti varianti ed accorgimenti:
- La lunghezza media del singolo listello applicato allo scafo è di 15 cm circa per
dare all'esecuzione maggiore precisione e realismo.
- Il secondo fasciame l'ho sistematicamente sfalsato rispetto al primo per
conferire maggiore consistenza all'insieme dei due strati di listelli.
- Tutti i sabordi li ho rifilati con un cutter e finiti con una limetta e
riverificate le dimensioni con il "calibro passa non passa" utilizzato anche
per il primo fasciame.
- L'incollaggio dei listelli l'ho realizzato con colla vinilica a presa rapida
come per il primo fasciame.
- Completata la posa di tutti i listelli del secondo fasciame ho passato una mano
leggera di carta abrasiva grana 320 su tutte le superfici.
- Ho dato successivamente una prima mano di vernice turapori su tutta la superfice
del secondo fasciame e a vernice asciutta ho passato sulla superfice una
paglietta finissima di lana d'acciaio.
- Per finire ho dato una seconda mano di vernice turapori.
Quando avrò eseguito la verniciatura colore nero della parte superiore dello
scafo,eseguito le cornici dei sabordi,posato gli incintoni provvederò a dare
una mano finale di vernice trasparente opaca a tutto il secondo fasciame.

Tempi impiegati per l'esecuzione:
. Primo fasciame 140 ore
. Secondo fasciame 185 ore
. Tempo complessivo impiegato a tutt'oggi per la costruzione della mia
Sovrana 620 ore

Oggi chiudo i miei cantieri e li riaprirò fra 3 settimane.
Auguro a tutti gli amici del Forum i migliori auguri per le prossime Festività

Stupazzini
Stupazzini ha allegato le seguenti immagini:
P1020924.JPG
P1020962.JPG
P1020926.JPG
P1020932.JPG
P1020935.JPG
P1020937.JPG
P1020958.JPG
P1020951.JPG
P1020949.JPG
P1020953.JPG
plutone97
#12 Inviato : venerdì 25 dicembre 2015 22:50:32

Rank: Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 07/03/2015
Messaggi: 124
Points: 393
Locazione: modena
ma io mi chiedo come cavolo fate ad essere cosi bravi! :D
Stupazzini
#13 Inviato : lunedì 28 dicembre 2015 17:18:52

Rank: Utente Avanzato

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 71
Points: 225
Amico plutone 97,per riuscire ad ottenere qualche discreto risultato nel
modellismo navale è necessario possedere,a mio parere,i seguenti tre requisiti:
1- Una discreta manualità
2- Avere a disposizione adeguate attrezzature
3- Disporre di "calma e pazienza" in quantità "industriale"....ah,ah.ah!
Un cordiale saluto ed un augurio di Buon Anno da
Stupazzini


Stupazzini
#14 Inviato : mercoledì 20 gennaio 2016 17:35:41

Rank: Utente Avanzato

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 71
Points: 225
Oggi riapro il mio diario e presento un nuovo stato di avanzamento lavori della
Sovrana.
L'obiettivo che mi sono prefissato per il 2016 è quello di completare i primi 100
fascicoli della A.Vespucci ed i primi 70 della Sovrana.
Lo stato di avanzamento odierno consiste in:
- Verniciatura della parte superiore esterna dello scafo
- Montaggio degli incintoni
- Montaggio delle cornici dei sabordi
Descrivo in dettaglio le varie fasi eseguite:
. Verniciatura della parte superiore esterna dello scafo
Ho eseguito la verniciatura colore nero opaco in accordo alle istruzioni dei
fascicoli DeA.Quando avrò completato l'esecuzione della parte esterna dello scafo
darò una mano finale di vernice trasparente opaca a tutte le superfici esterne.
. Montaggio incintoni
Relativamente agli incintoni non ho seguito le istruzioni DeA e li ho realizzati
con un diverso shema utilizzando listelli di mogano 4x2 mm posizionandoli come
segue:
-incintoni superiori paralleli alla linea dei sabordi inferiori ed a una
distanza di 5 mm.
-incintoni inferiori paralleli ai precedenti ed a una distanza di 11 mm.
Il singolo incintone l'ho realizzato in un solo pezzo utilizzando listelli di
mogano lunghi un metro e l'ho piegato con il mio procedimento descritto in
dettaglio per i listelli del primo fasciame ma in questo caso replicandolo per
ben tre volte in quanto il mogano è un legno duro e "tenace".
L'incollaggio sullo scafo l'ho eseguito con colla vinilica a presa rapida e per
garantire un costante parallelismo sull'intera lunghezza ho utilizzato per
ciascun incintone una decina di distanziatori in legno 15x2xH11 fissati
provvisoriamente con biadesivo fra i due incintoni.
In futuro,se lo riterrò opportuno(attualmente non ho ancora deciso)potrei
eventualmente eseguire dei "falsi giunti" per dare maggior realismo al manufatto.
Dopo l'incollaggio ho passato una mano di vernice turapori su tutti gli
incintoni.
Il motivo per cui ho realizzato gli incintoni in un solo pezzo è stato quello
di conferigli la migliore linearità ed armoniosità possibile.
. Montaggio delle cornici dei sabordi
Per l'esecuzione delle 66 cornici dei sabordi ho utilizzato dei listelli
di mogano 3x1 mm.Di seguito descrivo dettagliatamente il procedimento eseguito:
-Ho tagliato inizialmente con il taglia-listelli, al quale ho applicato un
distanziatore regolabile autocostruito,132 pezzi di lunghezza 14 mm e 132 di
lunghezza 11 mm(un millimetro in più della lunghezza dei pezzi sulla cornice)
-Con la levigatrice ho portato tutti i pezzi a due decimi dalla lunghezza finale
verificando con il calibro ventesimale.
-Ho iniziato ad istallare per primi i pezzi orizzontali da 13 mm che con la
levigatrice ho portato a misura per successivi tentativi fino ad inserire i pezzi
con una leggera pressione all'interno del sabordo con l'ausilio di una limetta
larga 9 mm ad uso pressore.
-I listelli li ho posizionati con il bordo esterno rientrante di circa 3 decimi
rispetti il filo esterno dello scafo (valutazione dei 3 decimi fatta ad occhio
non disponendo di idonei strumenti per tale posizionamento).
-Con lo stesso metodo di cui al punto precedente ho montato i pezzi da 10 mm in
verticale.
-L'incollaggio dei singoli pezzi l'ho eseguito con la solita colla vinilica a
presa rapida avendo cura di eliminare le eccedenze debordanti con l'ausilio di
stuzzicadenti e pennellino intinto d'acqua.L'eliminazione della colla residua è
molto importante poiché successivamente le cornici istallate le ho trattate
con turapori che non potrebbe svolgere adeguatamente la propria funzione in
presenza di residui collosi.
-Tempo complessivo impiegato per la preparazione e l'istallazione delle 66
cornici: 45 ore
-In allegato vedere foto delle attrezzature utilizzate perl'esecuzione ed il
montaggio delle cornici.

Un cordiale saluto a tutti gli amici del Forum da

Stupazzini


Stupazzini ha allegato le seguenti immagini:
P1020963.JPG
P1020984.JPG
P1020975.JPG
P1020964.JPG
P1020965.JPG
P1020971.JPG
P1020973.JPG
P1020988.JPG
sabbipode
#15 Inviato : giovedì 21 gennaio 2016 17:07:13
Rank: Member

Gruppi: Registered

Iscritto: 18/01/2016
Messaggi: 10
Points: 30
Locazione: Trieste
ciao Stupazzini
complimenti. bel lavoro e molto pulito. bellissima nave
Stupazzini
#16 Inviato : lunedì 8 febbraio 2016 18:47:02

Rank: Utente Avanzato

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 71
Points: 225
Ringrazio l'amico sabbipode per i complimenti fatti al mio lavoro e gli auguro
buon modellismo con la sua Victory.
Immagino che sia un bel lavoro ma così come sono state inviate le foto
sul suo diario non riesco a ridimensionarle e quindi non posso apprezzare
il suo lavoro.
Ho notato che anche alcune foto che ho trasmesso sul mio diario non sono
visibili
e pertanto chiedo cortesemente ad admin di stabilirne le cause e farci sapere
se ci sono limitazioni particolari a noi non note che ne impediscono la visione.

Oggi presento un nuovo stato di avanzamento dei miei lavori costituito da :
- Bottiglie e balconate
Descrivo in dettaglio le varie fasi eseguite:
. Ho istallato inizialmente come da istruzioni DeA le strutture interne delle
bottiglie e delle balconate aggiungendo però dei listelli 4x4 mm per irrobustire
il telaio delle bottiglie e dei listelli 5x5 mm per aumentare le superfici di
contatto fra telaio e pareti esterne delle bottiglie (vedere foto in allegato).
. Ho rivestito gli interni delle balconate con dei listelli di tanganica da
5x0,5 mm per uniformarli al rivestimento esterno dello scafo.
. Ho incollato con cianoacrilato,come da istruzioni DeA,le retine alle finestre
all'interno delle pareti delle bottiglie e successivamente ho incollato le pareti
e le balconate ai telai montati in precedenza con colla vinilica a presa rapida.
. Per eliminare alcune anti estetiche giunzioni ho rivestito le estremità esterne
delle balconate e le parti superiori dei telai delle bottiglie con dei listelli
di tiglio da 5x0,5 mm (vedere foto in allegato).
. Ho assiemato ed istallato come da istruzioni DeA l'elemento di estremità posto
sotto le bottiglie.
. Ho completato le parti sottostanti alle balconate inferiori utilizzando listelli
di tiglio 5x2 mm.
. Ho levigato accuratamente l'intero insieme bottiglie-balconate con carta
abrasiva grana 180 e 320.
. Per completare questa fase di lavoro ho dato una mano di vernice turapori su
tutte le superfici esterne e quando avrò completato l'esterno dello scafo darò
una mano finale di vernice trasparente opaca.

La prossima settimana trasmetterò un ulteriore stato di avanzamento dei miei
lavori.
Un cordiale saluto a tutti gli amici del forum da

Stupazzini


Stupazzini ha allegato le seguenti immagini:
P1020998.JPG
P1030005.JPG
P1030016.JPG
P1030009.JPG
P1030007.JPG
P1030003.JPG
P1030002.JPG
Stupazzini
#17 Inviato : martedì 16 febbraio 2016 20:25:03

Rank: Utente Avanzato

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 71
Points: 225
Oggi presento un nuovo stato di avanzamento dei miei lavori costituito da:
- Piattaforma di prua
- Paratia di prua
- Allineamento alberi principali con bompresso
- Piattaforma dello sperone
Descrivo nel dettaglio le varie fasi eseguite:
. Piattaforma di prua
Ho istallato la piattaforma di prua come da istruzioni DeA ma l'ho rivestita
con listelli di tanganica da 5x0,5 mm.
In questa fase ho verificato che l'albero di bompresso si inserisse
correttamente nella sua sede ed aderisse il più possibile ai listelli del
rivestimento(vedere anche la fase relativa al allineamento degli alberi
principali ed il bompresso).
Infine ho dato una mano di vernice turapori ai listelli.Una mano finale di
vernice trasparente opaca la applicherò a scafo esterno ultimato.
. Paratia di prua
La paratia di prua l'ho realizzata in una prima fase utilizzando dei listelli
di tiglio da 6x1,5 mm nella parte piana e listelli da 3x1,5 mm nelle parti
laterali curve.
Dopo avere levigato accuratamente la paratia ed in particolare le parti curve
ho applicato come finitura dei listelli di mogano da 5x0,5 mm.
Ho successivamente levigato le superfici con carta abrasiva grana 320 e le ho
verniciate con una mano di vernice turapori.
Anche in questo caso la mano finale di vernice trasparente opaca la darò a
scafo esterno completato.
. Allineamento degli alberi principali con l'albero di bompresso
Al fine di realizzare un perfetto allineamento fra gli alberi principali
(maestra,trinchetto,mezzana) e l'albero di bompresso ho utilizzato tre
spezzoni di tondino di tiglio (due da 10 mm e uno da 8mm) e li ho inseriti a
secco nelle sedi già predisposte sul terzo ponte,ponte di castello,ponte del
cassero cosi' come l'albero di bompresso nella piattaforma di prua.
Ho legato un filo di cotone all'albero di mezzana e l'ho teso con un
contrappeso sino all'estremità dell'albero di bompresso in mezzaria.
Per verificare l'esatto allineamento ho controllato che il filo passasse sulla
mezzaria degli alberi di maestra e di trinchetto(vedere foto in allegato).
Questo metodo lo adotterò anche per verificare l'allineamento dell'estremità
dello sperone con gli alberi principali.
Tutti gli allineamenti saranno successivamente ripetuti in fase di istallazione
definitiva(incollaggio dell'albero di bompresso e dello sperone di prua).
. Piattaforma dello sperone
Ho realizzato il telaio della piattaforma come da istruzioni DeA ma invece di
applicare il mordente l'ho rivestito con listelli di noce da 5x0,5 mm sulla
parte superiore e sui bordi laterali.
Ho invece dato una mano di vernice colore noce ai bordi interni ed alla parte
inferiore del telaio.
Debbo dire che il rivestimento è risultato un lavoro da "certosino"(sei ore di
lavoro) ma forse ne è valsa la pena per il risultato ottenuto.
Relativamente ai pagliolati della piattaforma li ho eseguiti come da istruzioni
DeA.Per finire ho applicato al solo telaio una mano di vernice turapori.
Una mano finale di vernice trasparente opaca la darò in una fase successiva.

A fine mese trasmetterò un ulteriore stato di avanzamento dei miei lavori.
Un cordiale saluto a tutti gli amici del forum da

Stupazzini
Stupazzini ha allegato le seguenti immagini:
P1030027.JPG
P1030038.JPG
P1030039.JPG
P1030059.JPG
P1030032.JPG
P1030036.JPG
P1030037.JPG
P1030071.JPG
P1030068.JPG
P1030065.JPG
P1030067.JPG
rott72
#18 Inviato : giovedì 25 febbraio 2016 22:14:52

Rank: Beginner Level 1

Gruppi: Registered

Iscritto: 20/02/2016
Messaggi: 5
Points: 18
ciao Stupazzini, una cortesia, hai la misura della porta da ricavare sulla fiancata della sovrana vicino ai sabordi?
Nelle mie istruzioni non c'è.
Grazie.
Stupazzini
#19 Inviato : domenica 28 febbraio 2016 18:39:26

Rank: Utente Avanzato

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 71
Points: 225
Oggi presento un nuovo stato di avanzamento dei miei lavori costituito da:
- Istallazione del terzo ponte
- Rivestimento del terzo ponte
- Istallazione del ponte di castello di prua e del ponte del cassero
- Rivestimento impavesata del terzo ponte
- Rinforzi impavesate ai lati delle cannoniere
Descrivo nel dettaglio le varie fasi eseguite:
. Istallazione del terzo ponte
Come per i ponti precedenti ho previsto dei rinforzi al centro dei bagli
ed inoltre lateralmente fra le ordinate ho inserito dei listelli quadrati
5x5 mm su tutta la lunghezza del ponte che ho anche rinforzato al centro
con un listello in modo da creare con i bagli una specie di multi-telaio
molto robusto.Nella zona dei boccaporti ho posizionato sette colonnine
realizzate con dei listelli quadrati 5x5 mm come da istruzioni DeA.
( Complessivamente sino al presente stato di avanzamento ho inserito oltre
250 rinforzi o riempimenti non previsti dal progetto DeA,penso che sia quasi
un record!!!!).
Ho verniciato di nero opaco la zona dei boccaporti e successivamente ho
istallato tutti gli elementi del ponte come da istruzioni DeA.
. Rivestimento del terzo ponte
Per il rivestimento del terzo ponte ho utilizzato dei listelli di tanganica
da 5x0,5 mm.Il criterio che ho seguito per la posa dei listelli è il seguente:
- una fila di listelli posizionati con i giunti realizzati in corrispondenza
delle ordinate.
- la fila adiacente con i giunti dei listelli posizionati nella metà delle
ordinate ( vedere foto in allegato).
Prima di istallare ogni listello ho provveduto a "sporcare" i bordi con la
grafite della punta di una matita di durezza"B" per evidenziare le fughe
della pavimentazione in modo più realistico possibile.
Dopo avere istallato tutti i listelli ho provveduto a levigare accuratamente
tutto il rivestimento con carta abrasiva grana 180 e 320.
Ho quindi dato una mano di vernice turapori ed a vernice asciutta ho inciso
alle estremità di ciascun listello con una matita di durezza "HB" i punti
delle chiodature.Infine ho dato una mano di vernice trasparente opaca.
.Istallazione dei ponti di castello di prua e ponte del cassero
Come per i precedenti ponti ho rafforzato al centro i bagli ed ho accorciato
il ponte di castello di prua di 3 mm ed il ponte del cassero di 6 mm per dare
maggiore spazio alle cannoniere che a mio parere nel progetto DeA risultano
un po' "sacrificate".
Per potere accorciare i due ponti ho dovuto dividerli in due pezzi in quanto
le estremità risultano sagomate e quindi difficilmente modificabili.
In questa fase prima del fissaggio dei ponti ho verificato con degli spezzoni
di tondino di legno da 10 e 8 mm che gli alberi principali risultassero
perfettamente allineati longitudinalmente e che presentassero una inclinazione
verso poppa ripettivamente di :
. albero di mezzana : 5 gradi circa
. albero di maestra : 3 gradi circa
. albero di trinchetto : 1 grado circa
(ovviamente 1 grado è puramente teorico ma significativo nel senso che l'albero
non deve comunque essere inclinato verso prua).
- Rivestimento delle impavesate del terzo ponte
Prima di iniziare il rivestimento ho eliminato come da istruzioni DeA i profili
delle ordinate del terzo ponte utilizzando un cutter a scalpello.
Ho quindi rivestito le impavesate con dei listelli di tanganica da 5x1 mm.
Infine ho levigato accuratamente le pareti con carta abrasiva grana 180 e 320.
- Rinforzi impavesate ai lati delle cannoniere e listello longitudinale alla
base delle impavesate.
Ho per prima cosa istallato un listello di noce da 5x0,5 mm longitudinalmente
alla base delle impavesate poi ho istallato i rinforzi ai lati delle connoniere
con dei listelli di noce 3x1 mm. Ho quindi dato una mano di vernice turapori
a tutta l'impavesata completa di listelli e rinforzi vari.
Per ultimo ho dato una mano di vernice trasparente opaca.

Amici del forum nei prossimi due mesi mi dedicherò al proseguimento nella
costruzione del mio A.Vespucci e pertanto riaprirò questo diario nel mese
di maggio.
Un cordiale saluto a tutti da

Stupazzini


Stupazzini ha allegato le seguenti immagini:
P1020992.JPG
P1020994.JPG
P1030013.JPG
P1030053.JPG
P1030054.JPG
P1030055.JPG
P1030056.JPG
P1030057.JPG
P1030050.JPG
P1030045.JPG
Lippolappo
#20 Inviato : sabato 2 aprile 2016 15:57:46

Rank: Beginner Level 1

Gruppi: Registered

Iscritto: 06/10/2015
Messaggi: 8
Points: 27
Ciao Stupazzini,
sono Lippolappo ti ho inviato un messaggio privato.
Se puoi cerca di rispondermi.
Lippolappo (Cusati Claudio Grosseto)
Utenti che sfogliano il topic
Guest (2)
4 {0} Pagine: 123>»
Forum Jump  
Tu NON puoi inviare nuovi topic in questo forum.
Tu NON puoi rispondere ai topics in this forum.
Tu NON puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi creare sondaggi in questo forum.
Tu NON puoi votare nei sondaggi di questo forum.

DeAgostini