Benvenuto, Ospite Ricerca | Topic attivi | Log In | Registrati

5 {0} Pagine: <1234>»
Le Nuove Avventure di Muun: la Nave Misteriosa Opzioni
Muun
#21 Inviato : domenica 24 gennaio 2021 14:32:36

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 01/05/2016
Messaggi: 124
Points: 387
Locazione: Desenzano
Caro amico Stupazzini,

ottime osservazioni, sono perfettamente d'accordo con te!

E mi guarderò bene dal ripetere la posa del secondo fasciame come da istruzioni! Ascolterò certamente il tuo consiglio, anche perchè ripetendo lo schema come dici tu si vanno a sovrapporre ancora una volta tutti i punti di discontinuità della nave. Oltre a ciò questo schema a sezioni è davvero problematico!

Quindi sfalserò le giunzioni dei listelli, andrò a schema libero così come ho fatto per la stesura dei listelli primo fasciame a poppa.

Mi sono trovato bene a seguire un pò il corso naturale dei listelli, anche se avrei preferito farlo dall'inizio.

Detto questo vorrei fare un'analisi veloce di questa prima fase di lavorazione con il primo fasciame completato.

N A V E D I F F I C I L E !

Il percorso seguito dalle istruzioni purtroppo non aiuta ..

Il perchè è presto detto: questa nave ha uno scafo che è QUADRATO IN PANCIA e SINUOSO A PRUA E POPPA!

Insomma in pancia abbiamo una specie di scatolato rettangolare che si deve poi ricongiungere a una prua e poppa di nave normale. Ma non è un PONTONE, non è una CHIATTA, non è una ZATTERA! Il corso dei listelli è molto particolare, partono diritti per poi piegare di brutto! Le istruzioni secondo me hanno cercato di facilitare questo strano lavoro dei listelli.

Il disegno dei listelli che ho eseguito a poppa non lo ho prefissato io, ho solo seguito il corso delle ordinate. Per facilitare il lavoro magari servivano molte più ordinate in prua e poppa, in modo da facilitare la posa, che resta secondo me una posa difficoltosa, la più difficile da me affrontata finora.

Oltre a ciò, PROBLEMI DI POPPA!!

Che significa? Significa che le istruzioni avevano come punto di arrivo dei listelli una superficie di poppa non ben definita, si doveva rastremare i compensatini sovrapposti di poppa fino ad avere una specie di superficie piana.

Domanda: CHE INCLINAZIONE rispetto alla nave? BOH! A che distanza dal timone? BOH! Che forma diamo a questa superficie? BOH! Si arriva lì e poi .. poi ... dove arrivi ?

RISCHIO ALTISSIMO DI ERRORI DI LINEA NAVE, ARRIVO LISTELLI, CURVE SFALSATE e INNATURALI INSOMMA il rischio di fare UNA GRAN CONFUSIONE A POPPA!

Certo che le foto delle istruzioni PAIONO SEMPLICI, ma con la nave in mano credetemi non è così!

COSA HO FATTO ?

Ho preso a modello la linea/nave del modello che vi ho postato in foto, e ho CREATO UNO SPECCHIETTO DI POPPA COPIA di quello fornito che poi andrà a chiudere la poppa .

CON QUESTO STRATAGEMMA ho dato certezza alla superficie di arrivo listelli in poppa, con una superficie già ben definita della poppa già al primo fasciame! Ho messo rinforzi, ho aggiunto la POPPA/COPIA incollandola e fissandola pronta per l'arrivo dei listelli di centronave.

E TUTTO HA FUNZIONATO BENE! Faticaccia però! Ci ho messo tutta la mia abilità insomma... oltre a ciò ho scoperto che la nave che vi ho messo in foto NON E' QUELLA DELLE ISTRUZIONI, perchè quella delle istruzioni ha alcune differenze precise con la nave modello della foto .. ma non posso adesso dilungarmi troppo ... comunque sia tanti bei problemi! Una volta prese le decisioni giuste, però, ho finalmente potuto iniziare la posa dei listelli !!!!!

OK sappiate che la nave ora ha un primo fasciame composto da 200 listelli. Il secondo fasciame non è a vista, ma sarà steso con listelli uguali a quelli del primo fasciame ma solamente che invece di avere uno spessore di 1,5 millimetri, sono spessi 1 millimetro. Poi andranno colorati. Quindi la nave avrà un doppio fasciame fatto di ben 400 listelli!

Per completare il fasciame a poppa si è dovuto inserire già incollato tutto il ponticello di poppa che ho nel frattempo completato.

DIREI CHE E' TUTTO, BENE! Adesso la nave ha una linea di poppa armoniosa, più o meno come quella del modello della foto.

Ora mi aspetta l'inserimento sui ponti di alcune paratie poichè si andrà a completare la parte superiore della nave..

Poi via col secondo fasciame, oltre all'incollaggio della ruota di prua, la chiglia, dritto di poppa.

Prima del secondo fasciame dovrò controllare bene alcuni leggeri avallamenti dello scafo, (ci sono due avallamenti a poppa da sistemare..) per evitare che poi si possano accentuare ancora più. La tecnica da usare è quella di incollare un listello sottile tipo quelli del rivestimento dei ponti, poi limare via l'eccedenza fino a trovare una superficie omogenea.

Vi metto un pò di foto di ciò che ho fatto finora, anche se è davvero difficile spiegare queste fasi di lavorazione.

AVANTI TUTTA!

Ore lavorate stiamo adesso a circa 120.

Questa nave ha bisogno di un capitano molto deciso, bisogna mettercela tutta, guai a mollare perchè 'lei' fa i capricci, la 'Signora', e sembra che lo faccia apposta!!

Un caro saluto da Muun, e grazie Stupazzini per i tuoi preziosi consigli e osservazioni.

Segue foto ... foto .. foto ... ma non bastano mai!



Muun
#22 Inviato : domenica 24 gennaio 2021 14:36:42

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 01/05/2016
Messaggi: 124
Points: 387
Locazione: Desenzano
Muun ha allegato le seguenti immagini:
20210123_154347.jpg
20210123_230813.jpg
20210123_231028.jpg
20210123_231621.jpg
20210123_231244.jpg
20210123_231920.jpg
Muun
#23 Inviato : domenica 24 gennaio 2021 14:40:17

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 01/05/2016
Messaggi: 124
Points: 387
Locazione: Desenzano
Muun ha allegato le seguenti immagini:
20210123_231730.jpg
20210123_232224.jpg
20210123_235501.jpg
20210123_235544.jpg
20210123_232633.jpg
20210123_233454.jpg
Stupazzini
#24 Inviato : martedì 26 gennaio 2021 15:54:10

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 139
Points: 435
Amico Muun congratulazioni per come sei riuscito in modo eccellente ad uscire da una
situazione di difficile soluzione.
Ora che hai completato la posa del primo fasciame ti attende un impegnativo lavoro
con carta abrasiva e lima che certamente affronterai con la tua consueta eccellente
abilità di modellista navale.
Cordiali saluti e buon lavoro da
Stupazzini
Muun
#25 Inviato : giovedì 18 febbraio 2021 17:34:54

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 01/05/2016
Messaggi: 124
Points: 387
Locazione: Desenzano
Caro Stupazzini,

hai voglia a dire 'lavoro impegnativo' ! Purtroppo hai (come sempre del resto) ragione da vendere.

Sì è stata una faticaccia.

Con la mia solita media delle due orette al giorno, ci ho impiegato parecchio a terminare la stesura dei secondi 200 listelli del secondo fasciame .. uff!

Ora la parte 'dura' del lavoro, quella parte diciamo così 'faticosa' del modellismo navale, che è la prima costruzione dello scafo della nave, è finalmete terminata. Non che non sia piacevole, per carità, certo, però è quella parte rischiosa della costruzione dello scafo che non tollera errori. Non puoi rifare a tuo piacimento una volta che le colle sono secche.

E qui credo che stia il cuore del problema di chi, avvicinandosi al modellismo navale, dopo un primo inizio, spesso molla la presa! Consiglio sempre di iniziare da modelli facili e di piccole dimensioni.

Questa Stella Polare è dura come il muro, in tutti i sensi, i listelli vanno di qua e di là a seguire questo scafo impossibile. Dura anche perchè adesso ha uno scafo veramente super robusto, fatto di listelli da 1,5 mm + listelli da 1 mm che come secondo fasciame è parecchio! In totale uno scafo da ben 2.5 mm di spessore!

I listelli da 1 mm sono sì più morbidi, ma molto meno di quelli soliti a completamento secondo fasciame a vista da 0,5 mm! Insomma, piegano sì, ma il loro spessore crea sempre problemi in quanto hanno sempre un 'spalla' consistente, se non li appai in maniera corretta, creano molto di dislivello, che è quello che si vuole evitare a tutti i costi.

Ok dopo la stesura davvero molta lima e carta abrasiva, fino ad arrivare a una abrasione fina fina...

Ora questo scafo prenderà un FONDO RIEMPITIVO, una soluzione chiamata anche PITTURA DI FONDO, che evidenzierà ulteriormente le varie discrepanze rimasuglie di livello sulle varie parti/scafo.

Oltre a ciò dovrò aggiungere in queste micro/discrepanze un pò di stucco per legno, poi usare ancora carta abrasiva per avere uno scafo che 'dovrebbe' essere perfetto!! (speriamo!)

Poi ci andrà la prima mano di colore, poi la seconda,, poi forse la terza ... boh si vedrà!

Insomma ... se pensate a tutta la attrezzatura che andrà a coprire quasi totalmente i ponti, c'è ancora parecchio da fare !!

Ma va bene, mica ci dobbiamo spaventare!

Questa nave è adatta agli ambienti più estremi, sta a dire i grandi Ghiacci polari, con le loro banchise, gli Iceberg, gli immensi piani di ghiaccio che se ti intrappolano sei finito!

Per la cronaca, a un certo punto la Spedizione del Duca si è dovuta arenare su una banchisa e i ghiacci hanno sfondato il pur durissimo scafo!

Dovettero tornare riparandolo alla bell'e meglio, ma al ritorno in porto la nave era definitivamente compromessa! Bah speriamo di non fare la stessa fine ...

OK devo registrare l'OTTIMA tecnica delle DUE COLLE:

- Ogni listello va naturalmente preparato e sagomato a dovere
- disegno sullo scafo, ai due estremi e nei punti centrali dove occorre, un quadratino a matita che accoglierà una goccia di Attack
- Dove non c'è Attack metto UHU. Le due colle convivono bene senza problemi, basta usare la giusta quantità e non mescolare troppo una all'altra.
- L'Attack assicura pronta presa nel giro di 20 30 secondi, poi blocca il listello.
- Dove non c'è Attack c'è UHU, che garantisce una superiore tenuta della colla nel tempo, negli anni a venire. L'Attack dopo un pò di anni tende a seccare troppo e mollare la presa.
- In questo modo posso procedere tranquillamente alla posa del prossimo listello assicurandomi velocità di esecuzione e nello stesso tempo tenuta strutturale completa.

Vi metto un pò di foto, altro da dire non saprei ...

Ora mi aspettano fasi di lavoro che completano nei particolari lo scafo, più avanti ci sarà la copertura dello scafo col FONDO RIEMPITIVO.

Certamente da oggi in poi mi divertirò di più!! Eh beh!!

ORE LAVORATE FINO AD OGGI CIRCA 170.

Metto foto .... ok!

Un caro saluto all'amico Stupazzini.

E un caro saluto a tutti.

Alla prossima ciao!

P.s. : sto pensando da qualche giorno che questa nave è figlia del Covid! Mai avrei potuto iniziare con i vecchi turni di lavoro, ho fatto bene ad approfittarne, sempre sperando di tornare al pieno lavoro il prima possibile.



Muun
#26 Inviato : giovedì 18 febbraio 2021 17:35:57

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 01/05/2016
Messaggi: 124
Points: 387
Locazione: Desenzano
A voi un pò di foto ...
Muun ha allegato le seguenti immagini:
20210218_165128.jpg
20210218_165208.jpg
20210218_165326.jpg
20210218_165708.jpg
1_20210218_165625.jpg
20210218_165903.jpg
Muun
#27 Inviato : giovedì 18 febbraio 2021 17:40:38

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 01/05/2016
Messaggi: 124
Points: 387
Locazione: Desenzano
Muun ha allegato le seguenti immagini:
20210218_170123.jpg
20210218_170032.jpg
20210218_170517.jpg
20210218_170710.jpg
20210218_170612.jpg
Muun
#28 Inviato : giovedì 18 febbraio 2021 17:44:16

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 01/05/2016
Messaggi: 124
Points: 387
Locazione: Desenzano
Muun ha allegato le seguenti immagini:
20210218_170558.jpg
20210218_170540.jpg
20210218_170748.jpg
20210218_170725.jpg
20210218_170848.jpg
Stupazzini
#29 Inviato : lunedì 22 febbraio 2021 13:40:38

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 139
Points: 435
Amico Muun, i miei sinceri complimenti per l'eccellente lavoro eseguito tenuto anche in
conto che hai eseguito il secondo fasciame con listelli da 1mm di spessore ed è davvero
sorprendente il risultato che hai ottenuto.
Sto prendendo atto che la tua velocità di esecuzione è veramente invidiabile soprattutto
messa in relazione all'ottima qualità dell'esecuzione ottenuta.
Un caro saluto e buon lavoro da
Stupazzini
Muun
#30 Inviato : lunedì 22 febbraio 2021 23:03:51

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 01/05/2016
Messaggi: 124
Points: 387
Locazione: Desenzano
Caro amico Stupazzini,

ti ringrazio di cuore per i tuoi commenti al mio lavoro.

E' un piacere sapere che apprezzi al pieno le mie lavorazioni, significa che sono sulla buona strada!!

Come impostazione di lavoro, preferisco battere il chiodo finché è caldo, come suol dirsi, ben sapendo che quando le fasi di lavoro sono difficili, bisogna restare ben concentrati e non mollare!

In queste fasi di lavoro mi ha aiutato la tecnica delle due colle, che mi ha consentito di proseguire con sicurezza, poiché una volta posizionati i listelli, stava solo a me decidere quando continuare con la sessione successiva, senza freno, infatti finita ogni fase di lavoro, la nave era come fosse già pronta alla successiva, in questo modo non ho preso tempo.

Ora però mi sto rilassando un pò con la costruzione di vari oggetti che andranno posizionati sul ponte, un baule, una slitta, la struttura di sostegno della ruota del timone, ecc. ecc.

Ho dovuto prenderci un pò la mano a questi telaietti fotoincisi, alcuni particolari sono veramente microscopici, e pare che le pinzette siano diventate improvvisamente enormi!!

OK si tratta di divertirsi un pò ...

Poi una volta arrivato al pari con il programma dei fascicoli, arriverò alla preparazione della colorazione scafo.

Metto una foterella delle attuali realizzazioni, nulla di difficile se non la problematica posizionatura dei microparticolari in ottone.

Mi pare di avere a che fare con le schede elettroniche ... eh certo fanno presto loro, i computer, a fotoincidere i telaietti, ma già a staccare via i pezzi, si rischia di piegare tutto in maniera sconsiderata.

Un caro saluto a Stupazzini, un caro saluto a tutti.

Alla via, così!
Muun ha allegato le seguenti immagini:
1_20210222_141915.jpg
Muun
#31 Inviato : lunedì 1 marzo 2021 22:08:56

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 01/05/2016
Messaggi: 124
Points: 387
Locazione: Desenzano
Cari amici,

posto qui alcuni avanzamenti sulla realizzazione di particolari attrezzature che andranno a posizionarsi sui vari ponti della nave.

Non c'è molto da spiegare, se non che la colorazione dei particolari presi dai telaietti di ottone fotoinciso è un pò problematica, infatti devo prima dare una mano di tintura di fondo prendicolore, e poi posso procedere con il colore acrilico a base d'acqua.

Infatti colorando direttamente l'ottone con il colore acrilico bianco, sembra che lo stesso se ne voglia 'scivolare' via ...

Lavorando su questi particolari, capita che con le varie limature si vada a scheggiare il colore già steso, il che presuppone ulteriori pennellature.

Comunque sia, mi sono allineato al procedere dei fascicoli realizzando questi oggetti, più avanti colorerò per bene il tutto prima della posa definitiva sui ponti che avverrà molto più avanti a scafo finito.

Ora infatti tornerò a dedicarmi allo scafo con il capitolo dell' APPLICAZIONE DEI SEMITONDI, una particolare lavorazione sulla prua della nave.

E' tutto , alla prossima ciao!
Muun ha allegato le seguenti immagini:
1_20210301_000428.jpg
1_20210301_000503.jpg
1_20210301_000527.jpg
20210301_000141.jpg
20210301_163032.jpg
Stupazzini
#32 Inviato : giovedì 4 marzo 2021 13:51:41

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 139
Points: 435
Amico Muun,vedo con piacere che stai procedendo speditamente anche con le attrezzature sui vari ponti della nave.
Ho letto che applichi ai telaietti di ottone fotoinciso una mano preliminare di tintura
di fondo prendicolore ma in sostanza di che prodotto si tratta?
Io ai telaietti di ottone fotoinciso che sulla Amerigo Vespucci ce ne sono una notevole
quantità con elementi estremamente piccoli essendo in scala 1:100 ho proceduto come segue:
- Per prima cosa ho eliminato le vernicette trasparenti che normalmente reveston0 i
telaietti di ottone fotoinciso con acetone o diluente.
- Ho applicato successivamente una mano di primer per metalli a spray direttamente sul
telaietto completo di tutti i suoi elementi.
- A vernice asciutta ho separato i singoli componenti dal telaietto e dopo avere eseguito
eventuali lavorazioni ho ritoccato le superfici con il primer e successivamente ho
applicato una o più mani di vernice definitiva sui singoli componenti.
Un caro saluto e a presto
Stupazzini
Muun
#33 Inviato : sabato 6 marzo 2021 00:53:35

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 01/05/2016
Messaggi: 124
Points: 387
Locazione: Desenzano
Caro amico Stupazzini,

grazie per queste preziose informazioni.

Non sapevo che i telaietti di ottone hanno in superficie una vernice trasparente.

Forse è per questo che nelle istruzioni si dice: "Manovrate la lastra evitando di toccarla sulla superficie incisa.." ... poi "colorate di bianco opaco" senza altro specificare.

Io ho fatto delle prove, i miei soliti 'allenamenti' su pezzi di scarto, ne ho provate di ogni per rendermi bene conto di come il colore reagisce sulle varie superfici.

Il mio scopo era di provare anche la resistenza del colore alle varie sollecitazioni, con varie combinazioni, tanto per intenderci,ad esempio: solo colore, colore sopra il fondo, solo fondo, solo stucco sul legno, colore sullo stucco, colore su stucco su fondo, colore su fondo su stucco insomma .. in questo modo ho provato anche la resistenza meccanica di questi tre componenti.

Si impara molto da queste prove, una volta predisposte le varie fasi di colorazione, si conosce alla prefezione la risposta estetica e meccanica dei materiali che si vanno ad utilizzare.

Per il cosiddetto fondo prendicolore, sono semplicemente andato dal ferramenta e mi hanno consigliato l' ARDEOLITE, una sostanza a base petrolifera che, a detta loro, è perfetta sia col legno che con i metalli.

Ci siamo, mi sono detto, e così l'ho utilizzata anche per i telaietti in ottone.

Ricordo qui che il colore che mi piace sempre utilizzare è l' ACRILICO, significa che ha base d'acqua, quindi bisogna fare attenzione, sono due mondi diversi.

Detto questo mi pare che , come al solito, le lavorazioni che tu hai fatto sui telaietti sono molto più precise ed efficaci ma anche il procedimento è molto meticoloso. Tra l'altro io personalmente sono un vero disastro con le bombolette, ed evito di usarle proprio per questo motivo, mai sarei riuscito a colorare uno scafo come hai fatto tu con la tua Victory!!

Al momento, con la applicazione della Ardeolite + Colore con circa tre mani, mi trovo soddisfatto.

Posto la foto del telaio di prova colori e combinazioni, ho fatto volutamente raschiature e sfregi per veder l'effetto che fa.

Vi metto una foto in modo da capire ...

La Muunregola n. 1 E': SEMPRE PROVARE a parte PRIMA DI FARE sul modello.

Sto procedendo bene con lo scafo, ti ringrazio per l'apprezzamento della mia 'spedita' velocità di esecuzione, non sto correndo dietro a qualche pirata, semplicemente impiego le mie due belle orette al giorno, facendolo con costanza, i progressi arrivano.

Bene è tutto, illustrerò con il prossimo post la preparazione definitiva dello scafo alla colorazione con questa Ardeolite.

Un caloroso saluto Stupazzini, un saluto a tutti, alla prossima!

P.s.: oggi metto la foto più brutta di tutto il mio diario di costruzione, che ribrezzo!



Muun ha allegato le seguenti immagini:
20210306_001601.jpg
Muun
#34 Inviato : venerdì 12 marzo 2021 23:42:20

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 01/05/2016
Messaggi: 124
Points: 387
Locazione: Desenzano
Corposo stato di avanzamento STELLA POLARE

Conteggio ore: stiamo a circa 230


Cari amici, sono tanti i lavori che ho eseguito sullo scafo della nave per preparare la stessa alla colorazione con il fondo prendi colore.

Ho applicato i semi Tondi sulla parte alta della nave in sezione di prua .. il lavoro è stato fatto tutto con Attack perché ho usato il solito metodo di attaccare nel punto corretto il semitondo alla prua e poi, venendo indietro, agganciandolo direttamente sullo scafo in maniera corretta .. lavoro non troppo difficile. Erano da applicare otto semitondi a babordo e otto semitondi a tribordo. Purtroppo ho fatto un micro errore cioè scalando il punto di attacco dei semitondi ho perso circa un millimetro da una parte rispetto all'altra. Questo è un difetto che però a Nave terminata non si vedrà quasi e quindi non lo ho corretto. I microerrori fanno parte della nostra opera, fanno parte di noi stessi, faranno parte della nave, non devono spaventare.

Altro lavoro da fare e da completare era la zona di bassa poppa che accoglie l'elica e il timone; ho completato la falsa chiglia facendo anche un danno perché con il pezzo già incollato, la nave ha preso una botta mentre la muovevo e si è rotto il pezzo. Niente paura. Ho ripreso il pezzo e lo ho incollato correttamente .. la rottura non si vedrà! La parte di poppa della falsa chiglia andava listellata, Lavoro eseguito senza troppi problemi.

Posizionato anche il Ponticello di prua ... mmmh ... operazione Non facile in quanto in precedenza avevo modificato leggermente la curvatura dello scafo in prua!! .. il posizionamento del Ponticello lo ho fatto con il bompresso già inserito in modo da non fare errori . Per fortuna avevo già a disposizione tutti i pezzi del ponte di prua e ho potuto montarli senza incollarli, solo in questo modo sono riuscito a trovare la posizione corretta e non avere problemi in futuro .. in queste operazioni si dovrebbe avere a disposizione tutto il materiale che andrà a comporre il lavoro. Per fortuna avevo a disposizione tutti i numeri in avanti della raccolta. Io infatti consiglio sempre di avere molti numeri in avanti rispetto allo stato delle lavorazioni, questo evita tanti problemi. Oltretutto si va sempre a visonare cosa succederà a nave finita. OK!

Ho posizionato anche tutti i falsi scalmotti cioè sono gli scalmotti che simulano la parte alta delle ordinate.. ne andava messo uno in ogni spazio intermedio. Oltre a questo andava posizionato un listello nella parte bassa che simula Lo scalino. In pratica sarebbe il trincarino di questa nave che è piuttosto robusto. Oltretutto andavano posizionati anche (e costruiti) i due tambucci di prua .. questi tambucci sono delle stanzette probabilmente per ricovero attrezzi, il cui tetto, costruito con piccoli listelli, va a completarsi e collegarsi con la parte alta delle Murate di prua. Anche qui è meglio avere tutti i pezzi a disposizione per vedere la futura composizione del ponte di prua della nave, questo evita errori futuri per preparare bene lo scafo alla colorazione.

Ho applicato un po' di stucco nei punti sensibili dello scafo, dove ci sono delle increspature nel legno oppure dove il legno non ha un andamento perfetto, ad esempio ho dovuto applicare un po' più di stucco sullo specchio di poppa piuttosto che a prua dove i listelli non avevano particolari problemi .. una volta stuccato e asciugato lo stucco ho carteggiato e preparato lo scafo alla colorazione, dopo la prima mano di fondo prendi colore se sarà necessario userò altro stucco per chiudere altre eventuali discrepanze, poi andrà applicata alla seconda mano di fondo prendi colore. La colorazione del modello vera e propria con il bianco/nave, avverrà molto più avanti con le lavorazioni.

Per ultimo ho incollato il ponte di Tuga .. per questa operazione Ho controllato bene tutti i punti di appoggio del ponte che è piuttosto grande e ho inserito gli alberi : questa operazione è molto importante perché l'incollaggio del ponte che prende anche l'albero va fatto in maniera corretta, correzioni a posteriori sarebbero molto molto problematiche.

Metto un po' di foto per aggiornare il diario, la prossima mia lavorazione è l'applicazione su tutto lo scafo esterno del fondo prendi colore.
Come potete vedere da una foto che vi metto, ho fatto un'altra prova pennelli. Cioè ho creato una fila di listelli appaiati in modo da simulare le fiancate della nave, poi ho scelto il pennello che più si adattava a questo tipo di lavorazioni .. devo dire che non ho avuto problemi perché il fondo prendi colore si stende molto bene senza particolari problemi. Unica cosa bisogna essere abbastanza svelti nella stesura Perché se aspetti troppo, quando il fondo comincia ad asciugare, se tu poi ci ripassi con il pennello vengono fuori delle increspature bruttissime e difficili da sistemare, quindi mano ferma, stendere con decisone e via!!

È tutto cari amici, vi saluto mi aspetta un lavoro abbastanza delicato..

Visionando le future fasi di lavoro, mi sono reso conto che c'è ancora molto, molto da fare, qua si deve tenere la barra diritta, avanti tutta!!

Saluti da Muun, alla prossima.

Muun ha allegato le seguenti immagini:
20210312_224440.jpg
20210312_224706.jpg
20210312_225840.jpg
20210312_224904.jpg
20210312_225038.jpg
20210312_230230.jpg
20210312_225305.jpg
20210312_225527.jpg
20210312_230727.jpg
20210312_230354.jpg
20210312_230515.jpg
20210312_231030.jpg
20210312_231201.jpg
Stupazzini
#35 Inviato : lunedì 15 marzo 2021 17:35:45

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 139
Points: 435
Amico Muun,complimenti per l'ottimo lavoro che stai eseguendo e per come stai gestendo
in modo dettagliato ed esaustivo i tuoi avanzamenti dei lavori.
Ciao
Stupazzini
Stupazzini
#36 Inviato : martedì 16 marzo 2021 18:33:47

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 139
Points: 435
Amico Muun,navigando su internet ho trovato le foto in allegato della Stella Polare
eseguita dal modellista Martemide.
Spero che possano essere di tuo interesse.
Cioa
Stupazzini
Stupazzini ha allegato le seguenti immagini:
20210105_010927.jpg
20210105_010952.jpg
20210105_164833 (1).jpg
20210105_164943.jpg
Muun
#37 Inviato : mercoledì 17 marzo 2021 16:05:15

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 01/05/2016
Messaggi: 124
Points: 387
Locazione: Desenzano
Citazione:
Amico Muun,complimenti per l'ottimo lavoro che stai eseguendo e per come stai gestendo
in modo dettagliato ed esaustivo i tuoi avanzamenti dei lavori.
Ciao
Stupazzini


Carissimo amico Stupazzini, ti ringrazio di cuore per il tuo apprezzamento sul lavoro eseguito, significa che sono sulla buona strada!

Oltre a ciò apprezzo molto il tuo complimento per il diario, desiderando essere molto esaustivo sulle mie lavorazioni, per me è una soddisfazione. Ho deciso infatti di condividere tutta la mia esperienza, c'è sempre da imparare tutto da tutti, anche io ho apprezzato molto altri modellisti che mettevano a disposizione la loro sapienza, secondo me questa è cosa molto molto buona!!

Ho anche imparato ad essere piuttosto veloce con la scelta, riduzione (di peso elettronico) e caricamento delle foto. Questo mi permette di avere molto tempo a disposizione per il lavoro sulla nave.


Citazione:
Amico Muun,navigando su internet ho trovato le foto in allegato della Stella Polare
eseguita dal modellista Martemide.


Questo Martemide ha costruito un modello MAGNIFICO, che spettacolo ragazzi!!

Un modello di gran classe davvero, guardate amici cari che bella che era questa STELLA POLARE, guardate quanta attrezzatura hanno messo sui ponti, per non parlare delle slitte, delle gabbie per i cani, dell'argano, pompa a vento insomma che .. favola!!

Mi guarderò bene il dettaglio di queste foto, non è il modello della casa editrice che sto costruendo io, e quindi è ancora più interessante, anche se credo che la scala sia la stessa a occhio, cioè 1:60 che è una scala dal dettaglio già molto molto importante.

Curiosità è che lo scafo non è stato colorato di bianco, per una pura questione estetica, e il risultato è magnifico, questo modellista ha dovuto lavorare molto sul dettaglio del fasciame della nave.

Del resto anche io ho dovuto lavorare molto (e non è per nulla finita) sulla colorazione del mio modello.

In merito a ciò, metto foto che non necessitano di ulteriori spiegazioni.

Grazie grazie amico Stupazzini, alla via così, alla prossima puntata vi racconterò dell'applicazione di tanti particolari applicati sui ponti a completamento degli stessi.

La colorazione vera e propria del modello sarà quando tutti i particolari dello scafo saranno al loro posto.

Ciao!
Muun
#38 Inviato : mercoledì 17 marzo 2021 16:08:00

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 01/05/2016
Messaggi: 124
Points: 387
Locazione: Desenzano
Stato di avanzamento di oggi, 17.03.2021
Muun ha allegato le seguenti immagini:
20210314_174445.jpg
1_20210314_173439.jpg
1_20210314_173604.jpg
1_20210314_173739.jpg
1_20210314_173946.jpg
20210314_174247.jpg
20210315_145040.jpg
Muun
#39 Inviato : mercoledì 17 marzo 2021 16:11:05

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 01/05/2016
Messaggi: 124
Points: 387
Locazione: Desenzano
Muun ha allegato le seguenti immagini:
20210317_150452.jpg
20210317_151230.jpg
20210317_151328.jpg
20210317_151505.jpg
20210317_151520.jpg
20210317_151614.jpg
Stupazzini
#40 Inviato : sabato 20 marzo 2021 19:29:31

Rank: Utente Pro

Gruppi: Registered

Iscritto: 26/09/2015
Messaggi: 139
Points: 435
Amico Muun,mi complimento nuovamente con te per la preparazione dello scafo alla
verniciatura finale.
Un lavoro eccellente ,preciso e ben eseguito,d'altronde conoscendoti da molto tempo
per i tuoi trascorsi da modellista navale non avevo dubbio alcuno sull'esecuzione della
tua nuova "creatura".
Un caro saluto e buon lavoro da
Stupazzini
Utenti che sfogliano il topic
Guest (2)
5 {0} Pagine: <1234>»
Forum Jump  
Tu NON puoi inviare nuovi topic in questo forum.
Tu NON puoi rispondere ai topics in this forum.
Tu NON puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi creare sondaggi in questo forum.
Tu NON puoi votare nei sondaggi di questo forum.

DeAgostini